Il blog delle notizie

Bando di concorso Borsa di Studio per Infermiere

Premio di laurea "15 anni Sarah Cooperativa Sociale".

In occasione dei 15 anni dalla propria fondazione Sarah Società Cooperativa Sociale ONLUS ha deciso di bandire una borsa di studio per premiare una tesi di laurea (settore sociale e infermieristico) redatta e discussa negli ultimi 5 anni accademici (da 2013/2014 a 2017/18) su temi inerenti la qualità della cura e della presa in carico delle persone vulnerabili (anziani, disabili, nuove marginalità).

Per info - Clicca [qui]

Torna il forum del sistema salute 50 eventi per parlare della sanità di domani

Idee persone visioni per cambiare il futuro si passa per Firenze

Dal 10 AL 12 OTTOBRE A FIRENZE

La Sanità di domani passa per Firenze. Torna dal 10 al 12 ottobre alla Stazione Leopolda il Forum del Sistema Salute,con un’edizione - la terza - ancora più ricca, coinvolgente, e proiettata a ‘cambiare il futuro’. Cosa ci riserverà la medicina di domani? Migliorerà la qualità della nostra vita? A che punto è la lotta contro il cancro e alle altre patologie? Quali opportunità ci sono per i giovani e per le imprese?

50 eventi, 400 relatori, oltre 3.000 persone attese. Si parte dai temi scelti tra le oltre 300 proposte arrivate dal pubblico,utilizzando modalità nuove: think tank, hackathon, design thinking, healthcare speed date. Ampio spazio quindi a progetti, idee e – why not? - visioni fantastiche ma con applicazioniconcrete.

L’intero universo della sanità, da quella pubblica a quella privata, le aziende healthcare, dei servizi, delle tecnologie e della consulenza, la ricerca, il mondo del sociale, la formazione e i cittadini concentrati in un solo spazio. Forte del successo dei primi appuntamenti, la manifestazione si conferma infatti come l’occasione più completa di confronto a livello nazionale di tutti gli stakeholder del settore della salute.

Un’agenda serrata, un laboratorio per stabilire relazioni importanti, una iniziativa del tutto originale, diversa da qualsiasi altra nel nostro paese, che non a caso si tiene a Firenze identificata con sperimentazione e creatività culturale in tutto il mondo.

La tre giorni si aprirà con un’attenta esplorazione dello stato del Sistema Sanitario Nazionale a 40 anni dalla sua nascita. In particolare, si farà il punto di uno scenario al centro di grandi novità, dal Governo alle politiche delle Regioni, guardando le implicazioni economiche e organizzative generate dall’allungamento della vita e dalla capacità di affrontare malattie prima incurabili, da quelle a grande diffusione a quelle rare.

Si affronteranno temi caldi tra i quali la nuova governance relativa ai tetti di spesa compartimentalizzati e l’allocazione dinamica delle risorse, il ruolo del management nella sanità e la possibilità di utilizzare algoritmi, tecnologie dei dati e intelligenza artificiale. Spazio anche ai tavoli di lavoro tra fornitori e centrali di acquisto regionali su “procurement & innovazione” e la grande novità di quest’anno, il Forum Giovani, che vedrà coinvolti sociologi, esperti di ambiente, di alimentazione, di sport, per parlare con i giovani delle rivoluzioni socio-culturali e del loro impatto sulla salute, della qualità della vita, del cibo, dell’attività fisica e della creatività come motore di opportunità.

Riflettori puntati anche sugli impatti e sulle innovazioni relative ad alcune patologie che fanno ormai parte del quotidiano, delle nuove frontiere della lotta contro i tumori, dell'importanza della diagnosi prenatale per la SMA, fino ad arrivare alle malattie rare e al loro contributo all’innovazione e alla ricerca.

Grande importanza per la sezione dedicata alla divulgazione e alla comunicazione medico-scientifica. Si terranno due seminari "Nuovi media: tra bufale e corretta informazione", organizzato dall'Ordine dei Giornalisti della Toscana (5 crediti formativi) e "Sanità e Web Reputation: come gestire le crisi mediatiche e il rapporto con i cittadini 3.0". 

Ingresso libero previa iscrizione ai singoli eventi

Per il programma completo e l’iscrizione www.forumsistemasalute.it

Infarto in volo: il racconto dell’infermiera soccorritrice

«Il mio è un lavoro che porto sempre con me, ovunque vada»

Ecco chi sono gli infermieri di Opi Firenze-Pistoia intervenuti in quota

Tre infermieri toscani hanno soccorso e salvato una signora anziana colpita da un infarto sul volo Londra-Pisa lo scorso 29 settembre. La notizia, diffusa dall’agenzia Dire e poi ripresa da varie testate giornalistiche, non è passata inosservata all’Ordine delle professioni infermieristiche di Firenze e Pistoia che, dopo alcuni giorni di telefonate, è riuscito a ricostruirne l’identità. Due di loro sono iscritti di Opi Firenze-Pistoia: Marco Tapinassi (peraltro consigliere dello stesso ordine) residente a Firenze, infermiere della Ausl Toscana Centro, operativo all’ospedale di Santa Maria Nuova e Lorisa Katra, infermiera ventiquattrenne residente a Prato, che lavora in un istituto riabilitativo privato a Firenze. Insieme a loro ha operato sul volo anche Andrea Rachele dell’Opi di Massa Carrara.

«Faccio questo lavoro da due anni e non mi era mai capitato di soccorrere qualcuno in una circostanza così eccezionale come il volo in aereo – ha detto Lorisa Katra -. A un certo punto il personale di volo ha chiesto aiuto perché c’era una persona che non si sentiva bene e, con gli altri due infermieri a bordo, siamo intervenuti immediatamente. La signora era ancora cosciente ma presentava i sintomi tipici di un infarto: sudorazione algida, nausea, vomito. Non avevamo strumenti per misurare la saturazione o altri parametri, quindi abbiamo preso la frequenza cardiaca dal polso e verificato che era accelerata. A quel punto – prosegue l’infermiera - ci siamo consultati tra noi e abbiamo deciso di richiedere un atterraggio di emergenza perché la situazione era critica. Mentre tutto ciò avveniva abbiamo assistito la signora somministrandole ossigeno perché non riusciva a respirare bene e l’abbiamo aiutata anche a gestire la nausea. Poi, una volta atterrati, sono arrivati i soccorsi. I medici che sono subentrati hanno concordato con il nostro soccorso base e le hanno somministrato i primi farmaci».

Lorisa Katra è contenta di essere stata utile in una situazione come questa e sottolinea anche quanto sia importante essere addestrati e sapere aiutare le persone in questa situazione. «Il mio è un lavoro che ti porta sempre dietro, ovunque tu vada – ha detto l’infermiera -. Abbiamo solo fatto il nostro dovere e sono contenta che sia servito a salvare una vita».

Come riporta anche l’agenzia Dire, l’episodio è avvenuto sul volo H66CSH diretto da Londra a Pisa, intorno alle 22 del 29 settembre. La malcapitata ha accusato un improvviso malore mentre il velivolo sorvolava la Manica. Dopo un colloquio con il capo cabina e il comandante, la decisione è stata quella di un atterraggio di emergenza in Belgio, nell’Aeroporto Charleroi di Bruxelles, dove sono intervenuti i soccorsi sanitari. Medici e infermieri fiamminghi hanno stabilizzato la passeggera, somministrato farmaci d’emergenza e trasportato la signora in ospedale per un check up. Il medico di emergenza avrebbe a sua volta ipotizzato la prefase di un arresto cardiaco che si sarebbe sicuramente manifestato prima dell’arrivo all’aeroporto di destinazione (a circa 1 ora di volo).

E la paziente è stata doppiamente fortunata: non solo per avere infermieri a bordo, ma anche particolarmente preparati. Marco e Lorisa sono infatti esperti formatori nel campo della rianimazione cardio-polmonare.

«Ai tre protagonisti di questa storia – spiegano da Opi Firenze-Pistoia – va il nostro plauso e ringraziamento. Quanto accaduto dimostra la capacità degli infermieri di intervenire con competenza e professionalità anche nelle situazioni più critiche».

Il congedo di paternità

News dall'Ordine Infermieri Firenze Pistoia

Vediamo quali e come funziona l'astensione del padre lavoratore:

  • Congedo di paternità: quando spetta
  • Astensione del padre lavoratore

Visualizza l'articolo completo - Clicca [qui]

Reato di diffamazione aggravata sui social network

News dall'Ordine Infermieri Firenze Pistoia

La particolarità del requisito dell'assenza dell'offeso e l'importanza dell'indirizzo IP nel quadro probatorio relativo alla fattispecie del reato ex art. 595 del codice penale

Visualizza l'articolo completo - Clicca [qui]

Contratto: “Nei prossimi giorni l’Aran procederà alla convocazione della commissione paritetica”

News dall'Ordine Infermieri Firenze Pistoia

"Il Ministero della salute continuerà a rendersi parte attiva affinché la Commissione possa effettivamente essere costituita al più presto e possa svolgere, con la maggiore speditezza possibile, il proprio compito". Lo ha annunciato ieri il sottosegretario alla Salute rispondendo in Commissione Affari Sociali all'interrogazione di Luca Rizzo Nervo (PD) sulla revisione del sistema di classificazione professionale.

Visualizza l'articolo completo - Clicca [qui]


Copyright © 1998 - 2018 Cod. Fisc. 94270640488 - Tutto il materiale è di proprietà dell'Ordine Interprovinciale delle Professioni Infermieristiche di Firenze e Pistoia - Riproduzione vietata anche parziale
Powered by Joomla!® - Project Manager e Webmaster Enrico Dolabelli